Bing e AI: insieme nel segno dell’innovazione

Microsoft Bing rivoluziona il concetto di motore di ricerca: è il primo ad integrare l’AI per risultati di ricerca sempre più efficienti.

Microsoft Bing cambia faccia e lo fa in maniera drastica. L’integrazione con l’intelligenza artificiale classifica il motore di ricerca in una posizione unica: è il primo infatti ad usare questa tecnologia, rendendosi uno strumento utile per l’uomo e per qualsiasi esigenza del lavoro quotidiano, anche la più complessa.

La grande novità innanzitutto sta, come già detto, nell’aggiunta di alcune funzionalità basate sull’intelligenza artificiale che consentono di:

  • Rivolgere domande complesse e ricevere risposte estremamente dettagliate.
  • Ottenere una risposta reale. Bing esamina i risultati della ricerca sul web per restituire una risposta riepilogativa.
  • Utilizzare la creatività: Bing aiuterà gli utenti nell’intero processo creativo, specie in caso di carenza di idee.

Inoltre, un’altra funzionalità molto interessante, è quella che permette di rivolgere domande follow-up, come ad esempio “Puoi spiegarlo in termini più semplici?”.

 

In che modo Bing si differenzia da un normale motore di ricerca?

Prima di entrare nel dettaglio va fatta una premessa. Come specifica Microsoft sul proprio sito web, questo nuovo approccio all’AI non intende né sostituire l’essere umano né far venire meno aspetti etici fondamentali per l’azienda. Per questo motivo sono presenti all’interno del motore sistemi di filtraggio e rilevazione di eventuali abusi.

Il nuovo Bing si basa su quella che è l’esperienza già esistente per fornire un tipo di ricerca diversa, nuova:

  • Ricerca informazioni di origini affidabili per ottenere una risposta riepilogata.
  • Riesce a compiere una ricerca sulla base del linguaggio colloquiale.

Il primo di questi due punti è fondamentale perché, come spiegato dalla stessa Microsoft, “Bing mira a costruire tutte le sue risposte con fonti affidabili”, nonostante ciò, potrebbero comunque verificarsi errori e perciò ogni informazione ottenuta va ricontrollata con la dovuta attenzione.

Come con altri strumenti dotati di AI, anche Bing non si ferma alla sola creazione di contenuti di tipo testuale. Con Image creator infatti è possibile creare immagini basate su una richiesta fatta dall’utente con comandi semplici come “Creami un’immagine di” o “Disegna un’immagine di”.

Eccoti alcuni risultati ottenuti con Microsoft Bing e AI:

Mentre molti considerano dunque l’intelligenza artificiale come qualcosa legato futuro, Microsoft si inserisce in una posizione invidiabile, integrando prima di tutti l’AI e ponendola al servizio concreto di ogni utente.

 

 

Condividi
Vuoi saperne di più su MyDigit?
La Digital Transformation è un insieme di aspetti pratici, validi per tutti. Perché farne a meno?
Scopri le nostre soluzioni

Ultime novità ed eventi

Vai al Blog
Copilot in Word: l’AI al servizio della scrittura e della creatività 
In cerca di nuovi spunti creativi? Microsoft ha introdotto Copilot in Word, così da rendere la produzione di testi più facile e veloce. 
SORA: il nuovo servizio di OpenAI che crea video da un semplice testo
OpenAI, l’organizzazione di ricerca leader nel campo dell’intelligenza artificiale, ha presentato ufficialmente Sora.
Power Point e Copilot: crea presentazioni accattivanti 
Quante volte ti è stato assegnato il compito di creare una presentazione aziendale con i fiocchi ma di essere in difficoltà dal lato creativo?  
logo mydigit white
Siamo un'azienda System Integrator con un approccio all'innovazione smart, che semplifica e personalizza le soluzioni IT per migliorare il business di aziende e studi professionali.
E-mail: mydigit@mydigit.it
Telefono: +39 0331 474787
Lun/Ven 9.00/12.00 - 14.30/17.00
Copyright © 2023 - MyDigit
Tutti i diritti riservati.
Via Ariberto D’Intimiano 25, 20025 Legnano (MI)
Tel. +39 0331 474787 - P.IVA: 12655660152
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram